ilprogramma

Venerdì16Settembre2011

09.00 - 22.00

Dove regnavano le acque

1920-1950, la trasformazione del paesaggio nelle fotografie della Bonifica

Curatore: Natascia Arletti
In collaborazione con: Manuela Rossi
In collaborazione con: Musei di Palazzo dei Pio - Centro di Ricerca Etnografica, Carpi

Palazzo dei Pio - Sala Espositiva del Museo della Città
aggiungi al tuo programma


Il paesaggio padano contemporaneo è il risultato di una lunga storia che ha lasciato le sue tracce. Si tratta di un territorio modificato prima dalla centuriazione romana, in seguito da altri interventi avvenuti nei secoli successivi. All’inizio del Novecento le grandi opere di bonifica hanno definitivamente trasformato la pianura, condizionando e limitando le aree dominate da acque e da zone boschive. Attraverso le suggestive immagini della Bonifica Parmigiana Moglia il percorso di mostra propone la storia fotografica di come il lavoro e la volontà umana hanno modificato la Natura, trasformando il territorio in luogo di colture. Dai terreni incolti e dalle istantanee degli “scariolanti” (i braccianti ingaggiati per la grande opera di bonifica) si arriva alla presenza di canali e di moderne architetture della bonifica che oggi svettano nella pianura.

La mostra prosegue fino al 8 dicembre nei seguenti orari: da martedì a giovedì su richiesta ore 10.00-13.00; venerdì, sabato e festivi ore 10.00-13.00 e 15.00-19.00.

Palazzo dei Pio, Sala Espositiva del Museo della Città
Piazza Dei Martiri, 68
41012 Carpi (MO)
Tel. 059 649955
Fax 059 649361
www.palazzodeipio.it 

Per informazioni:
Assessorato alle Politiche Culturali
Chiostro San Rocco
Via San Rocco, 5
Tel. 059 649904/905
cultura@comune.carpi.mo.it



<<

avenida.it G.L. Bernini, Apollo e Dafne, Galleria Borghese, Roma Archivio Fotografico Soprintendenza Speciale per il Patrimonio Storico, Artistico ed Etnoantropologico e per il Polo Museale della città di Roma ©Foto Scala, Firenze

logo festivalfilosofia

Consorzio per il festivalfilosofia - Largo Porta Sant'Agostino 337 - 41121 Modena - telefono 059 2033382 - fax 059 2033120 - e-mail: info@festivalfilosofia.it