festivalfilosofia sulle arti
Maurizio Osti<br>Artista di caratteri, anche
Sabato 16 Settembre 2017
09:00 - 00:00
Conduce:

Curatori: Carla Barbieri e Pasquale Fameli
Produzione: Biblioteca civica d'arte Luigi Poletti
Inaugurazione: venerdì 15 settembre ore 18.00 alla presenza dell'artista presso il Lapidario Romano

Modena
Palazzo dei Musei - Biblioteca Poletti

La mostra vuol far conoscere il lavoro di un artista nella sua altra identità di grafico. Prima esibizione a presentare questo aspetto del percorso artistico di Maurizio Osti, è sostanzialmente divisa in tre parti.

La prima parte presenta l'origine e le diverse serie espressive del carattere FF Folk, basato sui lettering eseguiti a mano da Ben Shahn nelle sue opere d’arte, ridisegnato nel 1995 da Osti e poi pubblicato insieme a Jane Patterson come font digitale.

Viene poi esposto nel suo svolgersi il libro d'artista Illumination di Arthur Rimbaud interpretato graficamente col nuovo carattere da Osti nel 2003.

L'ultima parte è dedicata al carattere Pomona di cui è possibile vedere la nascita fin dai primi disegni a matita realizzati dall'artista.

Oltre a varie applicazioni utilizzate per pubblicazioni a stampa del carattere FF Folk, sarà poi possibile ammirare due opere/installazioni che ripropongono l'autore all'interno della sua più ampia ricerca intorno al libro. Per queste opere, che si fronteggiano all'interno della sala di lettura, le pagine dei libri diventano la materia con la quale Osti – da sempre attratto dal fare artistico come atto sciamanico – realizza due oggetti totemici dal titolo evocativo di Lybris.


Maurizio Osti è nato a Sasso Marconi (Bologna) nel 1944. Da sempre opera come artista visivo di matrice concettuale, esprimendosi anche nell’ambito del libro d'artista e del libro oggetto. Ha partecipato a mostre nazionali ed internazionali. Seppure a lungo docente di Tecniche grafiche speciali presso l'Accademia di Belle Arti di Bologna, meno conosciuta è la sua importante attività nel campo della grafica editoriale. Nel 1995 ricostruisce e ridisegna digitalmente, insieme a Jane Patterson, il carattere FF Folk, derivato da quello manuale dell'artista Ben Shahn (1898-1969), edito da Font Font nel 2003. Sempre nel 1995 elabora anche il carattere Pomona, tuttora inedito. Gli è stato conferito il Premio Internazionale Guglielmo Marconi 2009 per l’Arte Multimediale e nel 2016 ha ricevuto la nomina a Socio Onorario AIAP (Associazione italiana design della comunicazione visiva).

Carla Barbieri è Responsabile dei Fondi moderni della Biblioteca Civica d’Arte “Luigi Poletti”

Pasquale Fameli svolge attività di ricerca e di supporto alla didattica per il corso di Fenomenologia dell’arte contemporanea all'Università di Bologna. Ha curato mostre e pubblicato vari saggi in riviste, volumi e cataloghi. Dal 2016 è Responsabile di redazione della rivista «piano b. Arti e culture visive».

 

Orari di apertura durante il festivalfilosofia:
Venerdì 15 settembre ore 09.00 – 23.00
Sabato 16 settembre ore 09.00 – 24.00
Domenica 17 settembre ore 09.00 – 20.00

Dal 18 settembre al 5 gennaio  2018 la mostra rimarrà aperta con i seguenti orari:
lunedì ore 14.30 – 19.00;
da martedì a venerdì ore 8.30 – 13.00 e 14.30 – 19.00;
sabato ore 8.30 – 13.00.

 

Biblioteca civica d'arte Luigi Poletti
Palazzo dei Musei
Piazza Sant'Agostino, 337
41121 Modena
Tel. 059 2033372
www.comune.modena.it/biblioteche/poletti
biblioteca.poletti@comune.modena.it

 

 Foto: Maurizio Osti, Carattere Folk

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy utilizzando il tasto 'Leggi' di questo banner o il link presente nella parte inferiore di ogni pagina. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.