festivalfilosofia sulle arti
I dream, therefore I exist
Sunday 16 September 2018
16:30
Those who do not close their eyes do not survive
Moderator:

Lectio BPER Banca

Modena

For Freud, the dream is a moment of the highest truth because pure liberation from the absurd schemes of a ruthless reality, whose diktat is to keep abreast of crazy social needs. But how? And with which languages? There is something necessary and vital in the mechanism of dreams.

Stefano Massini è consulente artistico del Piccolo Teatro di Milano/Teatro d’Europa ed è attualmente lo scrittore italiano più rappresentato sui palcoscenici di tutto il mondo. Il suo Lehman Trilogy (Torino 2014), ultima regia di Luca Ronconi, è diretto anche dal premio Oscar Sam Mendes (Londra 2018). È volto noto televisivo e ospite fisso a Piazzapulita su La7, collabora con il quotidiano La Repubblica. Tra le sue opere teatrali più note si ricordano L’odore assordante del bianco (Premio Riccione “Pier Vittorio Tondelli” 2005) e 7 minuti. Consiglio di fabbrica (Torino, 2015, da cui è stato tratto il film con la regia di Michele Placido). Tra i suoi libri: Lavoro (Bologna 2016); Qualcosa sui Lehman (Milano 2016); L’interpretatore dei sogni (Milano 2017); 55 giorni. L’Italia senza Moro. Volti, immagini, storie da un paese in bilico (Bologna 2018) da cui è stato tratto l’evento con Luca Zingaretti trasmesso in prima serata su RAI1 l’8 maggio 2018. Il suo romanzo/ballata Qualcosa sui Lehman è uno dei casi letterari del 2017 aggiudicandosi il Premio Mondello-Super Mondello e il Premio Campiello Selezione Giuria dei Letterati, oltre al Premio Giusti e Premio Fiesole. Per la letteratura ha inoltre ricevuto il Premio De Sica.

2017 | 2018

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy utilizzando il tasto 'Leggi' di questo banner o il link presente nella parte inferiore di ogni pagina. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.