festivalfilosofia sulle arti
Sogno dunque esisto
Domenica 16 Settembre 2018
16:30
Chi non chiude gli occhi non sopravvive
Conduce:

Lectio BPER Banca

Modena

Per Freud il sogno è un momento di altissima verità poiché pura liberazione dagli schemi assurdi di una realtà spietata, il cui diktat è di stare al passo di folli esigenze sociali. Ma in quale modo? E con quali linguaggi? C’è qualcosa di necessario e di vitale nel meccanismo dei sogni.

Stefano Massini è consulente artistico del Piccolo Teatro di Milano/Teatro d’Europa ed è attualmente lo scrittore italiano più rappresentato sui palcoscenici di tutto il mondo. Il suo Lehman Trilogy (Torino 2014), ultima regia di Luca Ronconi, è diretto anche dal premio Oscar Sam Mendes (Londra 2018). È volto noto televisivo e ospite fisso a Piazzapulita su La7, collabora con il quotidiano La Repubblica. Tra le sue opere teatrali più note si ricordano L’odore assordante del bianco (Premio Riccione “Pier Vittorio Tondelli” 2005) e 7 minuti. Consiglio di fabbrica (Torino, 2015, da cui è stato tratto il film con la regia di Michele Placido). Tra i suoi libri: Lavoro (Bologna 2016); Qualcosa sui Lehman (Milano 2016); L’interpretatore dei sogni (Milano 2017); 55 giorni. L’Italia senza Moro. Volti, immagini, storie da un paese in bilico (Bologna 2018) da cui è stato tratto l’evento con Luca Zingaretti trasmesso in prima serata su RAI1 l’8 maggio 2018. Il suo romanzo/ballata Qualcosa sui Lehman è uno dei casi letterari del 2017 aggiudicandosi il Premio Mondello-Super Mondello e il Premio Campiello Selezione Giuria dei Letterati, oltre al Premio Giusti e Premio Fiesole. Per la letteratura ha inoltre ricevuto il Premio De Sica.

2017 | 2018

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy utilizzando il tasto 'Leggi' di questo banner o il link presente nella parte inferiore di ogni pagina. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.