David Riondino<br>Non al denaro, non all amore né al cielo di Fabrizio De André
David Riondino, foto Elisabetta Baracchi, Serena Campanini
Friday 13 September 2019
21:00
Moderator:

A cura di: Biblioteca civica Antonio Delfini
In collaborazione con: Studio’s

Modena

David Riondino, voce recitante
Chiara Riondino, voce solista
Fabio Battistelli, clarinetto
Matteo Scheda, chitarra
Enrico Pelliconi, pianoforte
Gianluca Ravaglia, contrabbasso
Pier David Fanti, batteria
Corpo bandistico di Castelvetro diretto da Federico Maffei
Corpo bandistico di Spilamberto diretto da Ermanno Clò
Arrangiamenti e orchestrazione per banda: Marco Pontini
Direzione musicale: Fabio Battistelli

Dormono, dormono sulla collina... Un omaggio d'autore all'album omonimo (1971) di Fabrizo De Andrè, a sua volta ispirato all'Antologia di Spoon River di Edgar Lee Masters nella traduzione di Fernanda Pivano. Parola cantata e parola recitata si alternano nello spettacolo, i cui protagonisti sono gli epitaffi tombali di un'immaginaria cittadina dell'Illinois. ll chimico, il giudice, il malato di cuore, il suonatore Jones e altri ritratti indimenticabili consegnano ai posteri l'epica minima di un'intera comunità. Le canzoni dell'album sono accompagnate dalla lettura delle poesie che le hanno generate e di altre scelte dall'antologia, pubblicata in versione definitiva nel 1916. Lo spettacolo rinnova il lungo rapporto creativo tra David Riondino e Fabrizio De Andrè, oltre che il sodalizio dell'artista con le bande italiane, divenuto da anni una costante del suo lavoro.


David Riondino (Firenze, 1952) debutta giovanissimo al teatro Zelig di Milano e inizia un percorso che lo porta ad esplorare incessantemente i più vari linguaggi e forme di spettacolo: dal cinema alla radio, dalla tv alla canzone d'autore, dall'improvvisazione poetica al teatro. Ha lavorato, tra gli altri, con Stefano Bollani, Gabriele Salvatores, Paolo Rossi, Giuseppe Bertolucci, Sabina Guzzanti, Sandro Lombardi, Enrico Rava, Marco Tullio Giordana, Maurizio Costanzo, Sergio Staino. Tra i suoi libri ricordiamo Rombi e Milonghe (1993), Il trombettiere (llustrato da Milo Manara, 2012), Lo sgurz (2016).

 

Biblioteca civica Antonio Delfini
Sede: Corso Canalgrande, 103 - 41121 Modena
Contatti: 059 2032940 | www.comune.modena.it/biblioteche

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy utilizzando il tasto 'Leggi' di questo banner o il link presente nella parte inferiore di ogni pagina. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.