La Società d’Arti meccaniche (1803-1813) e la sua eredità
Intarsio ligneo a imitazione "di lavori di lana o velluto". 1876 (Felice Riccò, tipografo)
Venerdì 18 settembre 2020
15:00 - 21:00 mostra repliche

La Società d’Arti meccaniche (1803-1813) e la sua eredità

La sperimentazione nelle arti
Conduce:
Modena

Durante il periodo del governo e del regno napoleonico, a Modena furono istituite la Società d’arti meccaniche e la Società Agraria, imposte dalla nuova amministrazione per promuovere il miglioramento delle risorseeconomiche e sociali del Dipartimento del Panaro. Alle Società era demandata la promozione ediffusionedelle tecnologie d’oltralpe per il progresso delle attività agricole e artigianali locali versanti in stato di forte arretratezza.Per il conseguimento di questi obiettivi, venne assegnataall’Accademia di Scienze e Belle Lettere una nuovafunzione formativa e applicativa delle conoscenze acquisite attraverso lo scambio di informazioni con analoghe istituzioni culturali e nuovi centri di divulgazione tecnologica. Dopo la Restaurazione e l’istituzione dell’Ateneo, entrambe le Società furono sciolte, ma l’Accademia ne accolse gli archivi, mutando il proprio nome in Accademia di Scienze, Lettere e Arti, denominazione nella quale il termine aggiunto stava ad indicare le arti meccaniche. In conseguenza di tali trasformazioni fu ripreso l’uso dei Concorsi a premi (1843-1895), favorendo la sperimentazione in ogni settore delle arti, umanistiche e scientifiche.

Attraverso la mostra l’Accademia apre parte del suo archivio storico ai cittadini, proponendo documenti, disegni, fotografie e modellini in originale del 19° secolo, da cui emerge il tentativo di coniugare conoscenze scientifiche e umanistiche, illustrandole peculiarità di un tempo e un luogo in cui la distinzione di competenze si assottigliava e il meccanico assumeva il ruolo di inventore, l’artigiano diartista, l’ebanista  di ortopedico, il musicista di costruttore di motori.


Milena Ricci, Bibliotecario generale dell’Accademia Nazionale di Scienze Lettere e Arti di Modena.

 

Accademia Nazionale di Scienze Lettere e Arti di Modena, nata nel 1684 come Accademia dei Dissonanti, oggi l’ente si propone di divulgare temi letterari, scientifici e giuridici di interesse nazionale e internazionale attraverso le proprie pubblicazioni, le sedute di studio e la fruizione del patrimonio librario e archivistico della biblioteca accademica.

 

Orari durante il festivalfilosofia:

Ingressi contingentati, due persone ogni 15-20 minuti

Venerdì 18 settembre ore 15.00 – 21.00

Sabato 19 settembre ore 15.00 – 21.00

Domenica 20 settembre ore 15.00 – 21.00

 

Dopo il festival la mostra sarà visitabile fino al 18 ottobre:

Da lunedì a venerdì, dalle ore 9.00 alle ore 13.00, solo su appuntamento

 

Accademia Nazionale di Scienze Lettere e Arti di Modena
Corso Vittorio Emanuele II, 59
41121 Modena
Tel. 059 225566
info@accademiasla-mo.it
www.accademiasla-mo.it

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy utilizzando il tasto 'Leggi' di questo banner o il link presente nella parte inferiore di ogni pagina. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Leggi