La macchin-azione
Venerdì 18 settembre 2020

La macchin-azione

Congegni meccanici e parole in libertà
Conduce:

Testo e regia: Sandra Tassi
A cura di: Associazione culturale “Il Leggio”

Modena

Scritto negli anni ’60, in pieno boom economico, Il versificatore è un racconto di Primo Levi appartenente alla raccolta “Storie naturali”. Con ironia, e attraverso il genere della fantascienza, Levi rende manifeste le sue paure sulla scomparsa della componente umana del lavoro, in particolare di quello letterario. Ne La macchin-azione. Congegni meccanici e parole in libertà, Sandra Tassi, ispirandosi liberamente all’opera di Levi e attualizzandone il messaggio, costruisce un testo per la lettura teatralizzata in cui il focus è la insostituibile partecipazione dell’essere umano al processo creativo. Inizialmente sedotto dal concetto di “utile” e di “rapido”, al termine di un processo di revisione critica della sua scelta, riscopre i valori della genesi della poesia.

 


Sandra Tassi, critico letterario ed esperta di letteratura contemporanea, docente di scrittura letteraria, è autrice di diverse opere di saggistica. Cura da diversi anni la rivisitazione e la riscrittura di opere letterarie di narrativa traducendole in letture teatralizzate. Regista e sceneggiatrice, ha permesso all’associazione “Il Leggio” di diventare una presenza costante in importanti manifestazioni culturali della città di Modena.

Associazione culturale “Il Leggio”
Sede: Via Pace 66 - 41124 Modena
Contatti: 338 6717388 |tassi_sandra@yahoo.it |www.illeggio.org | Facebook

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy utilizzando il tasto 'Leggi' di questo banner o il link presente nella parte inferiore di ogni pagina. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Leggi