Mente estesa
Sabato 19 settembre 2020
Michele Di Francesco

Mente estesa

Biologia, tecnologia, cultura
Conduce:
Carpi

Cosa significa essere dei “cyborg naturali”, ossia degli uomini non soltanto “neuronali”, all’interno di una visione integrata della mente umana, tra biologia, cultura e tecnologia?

Michele Di Francesco è professore di Logica e Filosofia della Scienza presso la Scuola Superiore Universitaria IUSS Pavia, di cui è stato Rettore dal 2013 al 2019. È Membre Associé dell’Institut Jean-Nicod (CNRS, EHESS, ENS) di Parigi e Presidente della Società Italiana di Neuroetica e filosofia delle neuroscienze (SINe). È stato Presidente della European Society for Analytic Philosophy (dal 2008 al 2011) e della Società Italiana di Filosofia Analitica (dal 2004 al 2006). È autore e curatore di una ventina di volumi e di più di un centinaio di saggi pubblicati su temi quali la filosofia del linguaggio, la filosofia della logica, la filosofia della mente e delle scienze cognitive. Tra i suoi volumi: L’io e i suoi sé. Identità personale e scienza della mente (Milano 1998); La coscienza (Roma Bari 2000); Introduzione alla filosofia della mente (Roma 2002, decima ristampa 2015); Che fine ha fatto l’io? (con E. Boncinelli, Milano 2010); La mente estesa. Dove finisce la mente e comincia il resto del mondo? (con G. Piredda, Milano2012); The Self and Its Defenses. From Psychodynamics to Cognitive Science (con M. Marraffa e A. Paternoster, London 2016); Filosofia della mente. Corpo, coscienza, pensiero (con M. Maraffa e A. Tomasetta, Roma 2017).

Ultimo aggiornamento profilo: 2020

2020

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy utilizzando il tasto 'Leggi' di questo banner o il link presente nella parte inferiore di ogni pagina. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Leggi