Quayola<br>Ultima perfezione
Quayola, “Strata #4 Diptych”, 2011. Video-installazione a due canali, durata 09’. Installation view HOW Art Museum – Shanghai, China 2011
Venerdì 18 settembre 2020
09:00 - 23:00 mostra repliche

Quayola
Ultima perfezione

Conduce:

Curatore: Daniele De Luigi
Produzione: Fondazione Modena Arti Visive

Modena

L’artista Quayola si confronta con la tradizione artistica occidentale e la ripensa attraverso le più avanzate tecnologie contemporanee, a cui assegna un ruolo nuovo: non più strumento, bensì partner con cui confrontarsi ed esplorare nuovi possibili modi di lettura della realtà.
La mostra ruota attorno all'idea di perfezione e al suo significato nella storia dell'arte occidentale. Ne Le vite di Giorgio Vasari questo termine ricorre spesso per indicare il raggiungimento dell'eccellenza da parte di pittori, scultori e architetti, nel rispetto dei canoni considerati universali di armonia e bellezza. Quayola ripercorre capolavori classici, moderni e barocchi applicandovi algoritmi che vanno alla ricerca di questi canoni: le regole codificate dalla storiografia e dalla critica vengono renderizzate in set di informazioni, tracce che tuttavia, nella lettura della macchina, assumono una valenza inedita e originano nuovi codici estetici. In mostra sono presenti una video-installazione e quattro serie di lavori, due delle quali prodotte per l’occasione: una sequenza di sculture e un ciclo di opere su carta, alcune delle quali entreranno a fare parte delle collezioni del disegno gestite da Fondazione Modena Arti Visive.

 


Quayola (Roma, 1982) vive e lavora a Roma, città in cui è tornato dopo molti anni trascorsi a Londra. Questo ha fortemente influenzato la sua ricerca, che mira a instaurare una relazione tra arte classica e moderna e le nuove tecnologie. Ha esposto il proprio lavoro in numerose istituzioni e festival internazionali, collaborando anche a progetti musicali.
quayola.com 

Daniele De Luigi (Perugia, 1975) è curatore di Fondazione Modena Arti Visive, dove si occupa di arte e fotografia contemporanea.

Fondazione Modena Arti Visive è un centro di produzione culturale e di formazione professionale e didattica finalizzato a diffondere l’arte e la cultura visiva contemporanee e a porsi come un punto di riferimento nell’interazione fra discipline e linguaggi artistici differenti e nel dialogo fra le arti, la scienza e le tecnologie. FMAV nasce, per iniziativa del Comune di Modena e della Fondazione di Modena, nell’ottobre del 2017, raccogliendo l’eredità e il patrimonio culturale delle tre istituzioni che sono confluite in essa: la Galleria Civica di Modena, la Fondazione Fotografia di Modena, il Museo della Figurina.
Sede: Via Emilia centro, 283 - 41121 Modena
Contatti: 059.2033091 | info@fmav.org | www.fmav.org | Facebook | Instagram

 

Orari durante il festivalfilosofia

Venerdì 18 settembre ore 9.00 – 23.00

Sabato 19 settembre ore 9.00 – 23.00

Domenica 20 settembre ore 9.00 – 21.00


Dopo il festival la mostra sarà visitabile fino al 10 gennaio 2021

Dal mercoledì al venerdì ore 11-13 e 16-19

Sabato, domenica e festivi ore 11-19

Il 25 dicembre e 1 gennaio mostre aperte ore 16-19

 

Palazzo Santa Margherita - FMAV
Corso Canalgrande,103
41121 Modena

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy utilizzando il tasto 'Leggi' di questo banner o il link presente nella parte inferiore di ogni pagina. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Leggi