Diana Hobel<br>Golem
Waseda Flautist No4 Refined IV, robot flautista
Venerdì 18 settembre 2020

Diana Hobel
Golem

Creatura creante
Conduce:

A cura di: Amici della Musica Modena
Claudio Rastelli - compositore
Nicola Straffelini - compositore

Modena

Macchina. La mente corre alla copertina  di un vecchio libro Bompiani anni ’70, Il Golem, di  G. Mejerich.
Il Golem è una leggendaria creatura-macchina creata dall'uomo, priva di volontà propria, non del tutto umana ma all'uomo molto somigliante.
Partendo dal mito antico, scopriremo le sue più recenti incarnazioni - dagli automi del ‘700, agli odierni robot, agli androidi in letteratura e cinema – fino ad arrivare al Golem come Intelligenza Artificiale. Un'intelligenza che l'uomo, attraverso l'utilizzo di pseudo reti neurali, sta rendendo simile alla propria, prefigurando un futuro in cui la creatura potrà somigliargli nell'atto finora  preclusole: la creazione.
Già  oggi ci sono macchine in grado di dipingere un falso Rembrandt, o di comporre alla maniera di Vivaldi. Come Amici della Musica siamo incuriositi – tra stupore e diffidenza, fastidio e ammirazione – dalle potenzialità in ambito musicale dei programmi di I.A. Come avverrà la creazione di musica colta? Come funziona il nuovo Golem? Qual è il ruolo del programmatore? e che ruolo potrebbe avere - ammesso possa averne uno - un compositore, vivente oggi, che interagisca con una macchina preposta alla creazione musicale?

con la consulenza di:
Stefano Ruffo – Sissa - Scuola Internazionale Superiore di Studi Avanzati
Alessio Ansuini - Area Science Park
Valerio Orlandini - laureando Conservatorio di Firenze

 


Diana Hobel, attrice, autrice e regista. Diplomata alla Civica Scuola di Teatro Paolo Grassi, si è perfezionata coi registi Mario Martone e Krystian Lupa; in teatro ha sempre alternato, al lavoro da scritturata presso compagnie e Teatri Stabili nazionali e stranieri pubblici e privati, la creazione di progetti propri come autrice e interprete:  tra i più recenti, “Punto di fusione” (spettacolo di teatro civile sulla Ferriera di Trieste), “Gerarchia e privilegio” (melologo da Primo Levi e Hermann Langbein ), “Voci d'amore". Dal 2012 è attiva a Trieste dove realizza spettacoli teatral-musicali intorno alla figura di James Joyce e biografie di personaggi di spessore internazionale (M. Fabiani, M. Hack, P. Budinich), prodotte da Radio Rai Uno Fvg in forma di radiodramma. In occasione di ESOF 2020 (Trieste Capitale Europea della Scienza), realizzerà su commissione dieci brevi monologhi a tema scientifico da rappresentarsi nelle piazze cittadine. In teatro è stata diretta da K. Bogomolov, L. Ronconi, M. Castri e al cinema da G. Salvatores.

 

Associazione Amici della Musica di Modena “Mario Pedrazzi”
Sede legale presso Fondazione San Carlo - Via San Carlo, 5 - 41121 Modena
Contatti: 329 6336877 | info@amicidellamusicamodena.it | www.amicidellamusicamodena.it | Facebook | Instagram | You Tube

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy utilizzando il tasto 'Leggi' di questo banner o il link presente nella parte inferiore di ogni pagina. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Leggi