Il senso delle cose<br>Opere di Luigi Ghirri e Giorgio Morandi
Sabato 17 settembre 2005
09:00 - 23:00 mostra repliche

Il senso delle cose
Opere di Luigi Ghirri e Giorgio Morandi

Conduce:
Produzione: Comune di Carpi e Fondazione Cassa di Risparmio di Carpi
Note: visite guidate su prenotazione allo 059 649905
Carpi

Nell'autunno 1989, Luigi Ghirri (1943-1992) viene invitato a fotografare, prima dello sgombero, lo studio di via Fondazza a Bologna dove Morandi (1890-1964) aveva sempre vissuto e lavorato. Con lui sono l'amico scrittore Giorgio Messori e Carlo Zucchini, responsabile della donazione Morandi al Comune di Bologna e ispiratore dell'incontro. Il lavoro si concluderà pochi mesi più tardi a Grizzana, residenza estiva degli ultimi anni di Morandi. Sono oltre 400 scatti rimasti ancora in gran parte inediti e mai visti.
La mostra carpigiana, curata da Ernesto Tuliozi, seleziona 50 fotografie e le mette in risonanza con 20 opere di Morandi – oli, acquerelli e incisioni provenienti dal Museo Morandi e da collezioni private - alcune delle quali pure poco note o mai viste.
L'insieme testimonia il particolare sguardo che accomuna i due artisti, uno stupore contemplativo che "ci mostra le cose stesse come un'apparizione da ricordare", "un'esperienza estetica, o estatica, che ci permette di riattivare una sensibilità al mondo" (G.Messori).

Il libro/catalogo, edito da Diabasis e curato da Paola Bergonzoni Ghirri, presenta le opere in mostra e testi di L. Ghirri, G. Messori e C. Zucchini.


Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy utilizzando il tasto 'Leggi' di questo banner o il link presente nella parte inferiore di ogni pagina. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Leggi