Spazio Vitale<br>Massari, Palamà, Puzziello, Scialpi
Venerdì 16 settembre 2011
09:00 - 23:00 mostra repliche

Spazio Vitale
Massari, Palamà, Puzziello, Scialpi

Conduce:

Curatore: Luiza Samanda Turrini
Ore 18.00: inaugurazione alla presenza degli artisti.

Modena

Installazioni di materiali eterogenei: fitte, competitive, fitomorfe; in sviluppo verticale, come un rampicante. Underdogstudio mostra come ogni spazio vitale sia effimero, e come ogni ciclo si chiuda con la morte. “Spazio vitale” è un concetto dell’etologia e rinvia al modo in cui le specie gestiscono il proprio habitat. Passata dalla biogeografia alla geopolitica, nel Novecento quest’idea è stata estremizzata, divenendo Lebensraum (spazio vitale), principio fatto proprio anche dal Reich nazista per giustificare la sua politica di espansione. Il progetto di Underdogstudio mostra i cambiamenti di stato e di status di ogni elemento del vivente. I corpi umani, ad esempio, pongono le basi della catena alimentare di cui si sentono al vertice. Inoltre, benché il vegetale sia considerato contrario di animale, le trachee e i condotti venosi sembrano reticoli di rizomi, incuneati nell’albero del corpo. Parimenti, mentre animale è considerato contrario di umano, in ogni rito di passaggio emergono i limiti dell’umano e la necessità di qualcos’altro che lo integri.

Luigi Massari, Andrea Palamà, Emanuele Puzziello e Patrizia Emma Scialpi sono quattro giovani artisti le cui ricerche gravitano nell’ambito dell’arte figurativa, filtrata attraverso l’esperienza della contemporaneità. Nel settembre del 2010 hanno dato vita al progetto underdogstudio, spazio operativo situato nel centro storico di Modena, che si propone come punto di raccolta delle energie creative che vivono ai margini dei circuiti ufficiali dell'arte.

Luiza Samanda Turrini è pubblicista, critica d’arte e curatrice free-lance. Scrive per Drome e Lobodilattice. Ha pubblicato per le riviste Bang Art, Le Voci della Luna, Inside; per i siti Succo Acido, Whipart, NakedFlavour, Braintwisting, Retort, Carmilla; per i quotidiani L’informazione e il manifesto. È resident curator per i Magazzini Criminali. Ha curato eventi per Annovi Contemporanea ed Art Ekyp. Ha collaborato con Studio Cannaviello, le gallerie berlinesi Super Plan e Cell63, e ha redatto pezzi per il catalogo della XIV Biennale di Carrara.


Galleria Underdogstudio
Via Carteria, 32 - Modena
infounderdogstudio@gmail.com
underdogstudio.blogspot.com


Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy utilizzando il tasto 'Leggi' di questo banner o il link presente nella parte inferiore di ogni pagina. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Leggi