Fotometraggi<br>Barbieri, Basilico, Cresci, Ghirri
Sabato 17 settembre 2011
09:00 - 23:00 mostra repliche

Fotometraggi
Barbieri, Basilico, Cresci, Ghirri

Conduce:

Curatore: Marcella Manni

Modena

Una serie di immagini inedite, raccolte in quattro libri monografici, diventa un modo per riflettere sulla rappresentazione del mondo esterno, sulla natura della visione e sull’uso del mezzo fotografico come strumento di riproduzione della realtà.  Aperti, scomposti, assemblati, ridotti al solo spazio bidimensionale del foglio di stampa, i libri in mostra diventano contenitori per microracconti fotografici, per brevi sequenze di immagini che hanno nell’essenzialità della forma il motivo ispiratore.

Bord de mer  è un viaggio che Gabriele Basilico compie nel nord della Francia con l’esplorazione di un paesaggio di confine seguendo la linea dell’infinito sul bordo del mare appunto, fino a spingersi verso le città industriali. Una ricerca che Basilico definisce «del paesaggio vero» in cui la fotografia diventa pura contemplazione e la natura si offre a una visione diretta, senza filtri estetizzanti. Olivo Barbieri costruisce le sue scene all’interno del museo del Louvre, eseguendo esercizi di stile per una indagine sul guardare:  la sequenza di scatti diventa meta-strumento di rappresentazione per una riflessione sulla pittura attraverso i canoni della fotografia. Mario Cresci usa la fotografia per indagare oggetti, luoghi e cose del quotidiano: i suoi Giochi della mente sono esperimenti della memoria, indagini oltre la forma esterna per una ricerca delle tracce, al limite del visibile. Gli inediti del primo periodo di Luigi Ghirri sono parte di quella “geografia sentimentale” che l’autore ha composto attraverso il corpus del suo lavoro fotografico. Ogni immagine, ogni dettaglio ritratto, apparentemente scontato, diventa tessera di un più ampio lavoro di catalogazione poetica dei luoghi.

Olivo Barbieri nasce a Carpi nel 1954. Inizia a interessarsi di fotografia dal 1971. Nel 2003 inizia il progetto site specific che coinvolge diverse città: Roma, Torino, Montreal, Las Vegas, Los Angeles, Shanghai, New York, etc. Partecipa nel 1993, 1995 e 1997 alla Biennale di Venezia, espone in musei e istituti internazionali, tra  i quali Hayward Gallery, London; MART, Trento e Rovereto (2010) ,SFMoMA, Centre Pompidou, Parigi (2010)

Gabriele Basilico nasce a Milano nel 1944. Dopo la laurea in architettura inizia a interessarsi di fotografia, portando avanti progetti di documentazione del paesaggio industriale e delle aree urbane. Le sue opere fanno parte di numerose collezioni pubbliche e private internazionali e il suo lavoro è stato esposto presso musei e istituzioni, tra le quali si ricorda l’antologica alla Maison Européenne de la Photographie di Parigi nel 2006 e la partecipazione alla Biennale di Venezia nel 1991 e nel 2007.

Mario Cresci nasce a Genova nel 1942, Dalla fine degli anni Sessanta inizia una ricerca fotografica di stampo concettuale che porterà avanti sia come esperienza didattica che come ricerca personale sulla memoria, l’identità, l’architettura e il paesaggio. Le sue opere sono state esposte presso musei e istituti italiani e internazionali: si ricordano le partecipazioni a diverse edizioni della Biennale di Venezia e, tra le più recenti, l’antologica alla GAM di Torino (2004) e alla Pinacoteca Nazionale di Bologna (2010). E’ docente di fotografia all’Accademia di Brera.

Luigi Ghirri (Scandiano, 1943- Roncocesi, 1992) inizia il suo lavoro negli anni ’70 nell’ambito delle esperienze dell’arte concettuale; la sua riflessione sul tema del paesaggio culmina, sul finire degli anni Ottanta, con la realizzazione del volume Paesaggio italiano (1989). I suoi lavori fanno parte di importanti collezioni pubbliche, si ricordano, tra le altre: Stedelijk Museum, Amsterdam; Musée de la Photographie Réattu, Arles; Museum of Fine Arts, Houston; Museo di Fotografia Contemporanea, Cinisello Balsamo, Milano; Museum of Modern Art, New York.

Inaugurazione: venerdì 16 ore 18.30.


Galleria Fuorimappa by Metronom
Via Carteria, 6 - Modena
Tel.  e fax 059 344692
www.metronom.it


Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy utilizzando il tasto 'Leggi' di questo banner o il link presente nella parte inferiore di ogni pagina. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Leggi