Jairo Valdati<br>Tassonomia dell’effimero
Domenica 18 settembre 2011
09:00 - 21:00 mostra repliche

Jairo Valdati
Tassonomia dell’effimero

Conduce:

Curatore: Marinella Bonaffini

Modena

La rappresentazione è ridotta agli elementi essenziali. La poetica dei valori primari riflette l’interesse per infiniti piccoli gesti che si rivelano effimeri, ma che al nostro inconsapevole passaggio si addensano di significante. Nella serie botanica l’artista esplora il metodo dei naturalisti dell’Ottocento teso alla catalogazione delle specie come necessità di mettere il sapere a disposizione dell'uomo. L’uomo è ritratto nei suoi gesti quotidiani e di fronte alla grandezza della natura in una dimensione in cui coesistono stupore, senso di protezione e opportunità di sopravvivenza. In questo rapporto uomo-natura è la natura con la sua dinamica a dettare le regole, all’uomo non resta che adattarsi: osservare, descrivere, catalogare.

Jairo Valdati è nato a Santa Catarina (Brasile) nel 1969. Attualmente svolge ricerche in geologia e geomorfologia presso il Dipartimento di Scienze della Terra dell'Università di Modena e insegna Geomorfologia all’Università del Sud dello Stato di Santa Catarina, Brasile. Le sue opere sono presso Galleria Magenta 52 di Vimercate - Milano e presso Lo Sguardo dell’Altro di Modena.

Marinella Bonaffini è curatore e critico d’arte contemporanea. Fondatore e presidente de Lo Sguardo dell’Altro di Modena.

Inaugurazione: venerdì 16 ore 19.00 alla presenza dell’artista


Galleria Lo Sguardo dell'Altro
Via Malatesta, 62 – Modena
Tel. e fax 059 4279322
Cell. 339 3003240
losguardodellaltro@gmail.com
www.losguardodellaltro.com


Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy utilizzando il tasto 'Leggi' di questo banner o il link presente nella parte inferiore di ogni pagina. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Leggi