La tentazione originaria
Domenica 18 settembre 2016
09:30 - 18:30 mostra repliche

La tentazione originaria

Immagini del Peccato tra Medioevo e Rinascimento
Conduce:

Con performance scultorea di: Dario Tazzioli
Curatrici: Giovanna Caselgrandi, Francesca Fontana, Simona Roversi
A cura di: Basilica Metropolitana di Modena, Musei del Duomo, Coordinamento Sito Unesco di Modena

Modena

La mostra intende creare un breve percorso artistico articolato in tre tappe che illustri e commenti il tema della tentazione originaria.

Il momento della Genesi in cui i progenitori dell’umanità, Adamo ed Eva, conobbero il Tentatore e non seppero resistergli ha assunto un ruolo centrale in ambito artistico dall’età paleocristiana a tutto il Rinascimento.

In una delle lastre di Wiligelmo che ornano la facciata del Duomo modenese se ne trova un fondamentale esempio iconografico: la mostra la presenta attraverso la foto d’autore che le ha dedicato Cesare Leonardi.

La seconda tappa è rappresentata da due arazzi fiamminghi del XVI secolo: appartenenti alle collezioni del Museo e dedicati anch’essi all’episodio del peccato originale, attestano le trasformazioni subite dall’iconografia del tema in epoca rinascimentale.

Una proiezione di immagini mostrerà inoltre la pervasiva presenza della tentazione originaria in molti capolavori della storia dell’arte medievale e moderna.

 

A completamento del percorso, lo scultore Dario Tazzioli offrirà una performance rifinendo dal vivo nella giornata di venerdì una sua opera dedicata al peccato originale.

 

Dario Tazzioli lavora come un mastro scultore medievale e rinascimentale, esclusivamente a mano, utilizzando tecniche tradizionali della lavorazione della pietra e strumenti del passato, che forgia autonomamente. Diplomato presso l’Accademia di Belle Arti di Carrara, ha esposto le proprie opere in diversi paesi, in particolare negli Stati Uniti in cui ha tenuto diverse mostre personali. Attualmente vive e lavora a Frassinoro e negli Stati Uniti.
www.dariotazzioli.com

 

 

Giovanna Caselgrandi. Direttrice dei Musei del Duomo e docente di Storia e Simbologia dell’arte presso l’Istituto Filosofico di Studi Tomistici di Modena.

Francesca Fontana. Curatrice presso i Musei del Duomo e il Museo della Figurina.

Simona Roversi. Direttrice dell’Ufficio Beni Culturali della Diocesi di Modena e del Museo Diocesano di Nonantola.

 

Orari di apertura durante il festivalfilosofia:
Venerdì 16 ore 9.30-19.30; sabato 17 ore 09.30-22; domenica 18 ore 9.30-18.30
Inaugurazione venerdì 16 settembre ore 17 con performance scultorea di Dario Tazzioli.  


La mostra sarà visitabile fino al 13 novembre 2016 con i seguenti orari:
da martedì a domenica: 9.30-12.30 e 15.30-18.30;
chiuso il lunedì.

 

 

 

Musei del Duomo
Via Lanfranco, 4
41121 Modena
Tel. 059 4396969
http://www.duomodimodena.it/musei/musei.html
museidelduomo@libero.it


Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy utilizzando il tasto 'Leggi' di questo banner o il link presente nella parte inferiore di ogni pagina. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Leggi