Consorzio per il festivalfilosofia

sostenitori

festivalfilosofia libertà
Abito
Sabato 16 settembre 2017
Emanuele Coccia

Abito

Conduce:

La moda può essere considerata come supplemento del corpo? E la veste è solo un accessorio oppure è una tecnica con cui ci si appropria di mondo?

Emanuele Coccia è maître de conférence all’École des Hautes Études en Sciences Sociales di Parigi. Specialista di Averroè e dell’averroismo medievale e moderno, ne ha tratto un’originale riflessione sulle immagini e sulla natura mediale della sensibilità, incluso anche lo statuto delle merci. Di recente si è occupato della metafisica della vita vegetale e della vita degli oggetti. Tra i suoi libri: La trasparenza delle immagini. Averroè e l’Averroismo (Milano 2005); La vita sensibile (Bologna 2011); Il bene nelle cose. La pubblicità come discorso morale (Bologna 2014); La vita delle piante. Metafisica della mescolanza (Bologna 2018); Filosofia della casa. Lo spazio domestico e la felicità (Torino 2021). Ha inoltre curato, con G. Agamben, l’antologia Angeli. Ebraismo, Cristianesimo, Islam (Milano 2009).

 

Ultimo aggiornamento profilo: 2021

2012 | 2014 | 2017 | 2019 | 2021