Andrea Chiesi<br>La libertà delle erbacce
Andrea Chiesi, Anastasis 19, 2021, pennarello e inchiostro su carta cm 100x140
Venerdì 17 settembre 2021
15:00 - 22:00 mostra repliche

Andrea Chiesi
La libertà delle erbacce

Piante pioniere, punk e luoghi abbandonati
Conduce:

Curatore: Fulvio Chimento
A cura di: Associazione Cerchiostella, Galleria D406
Presentazione: venerdì 17 settembre ore 18 alla presenza dell’artista e del curatore

Modena
Complesso San Paolo - ex Chiesa - Sala delle Monache

Presentazione di nuove opere che completano la mostra “Natura vincit”; presentazione del libro dedicato, a cura di Andrea Losavio, e del video realizzato da Andrea Nocetti e Giulia Caverni. L’allestimento, realizzato da Saggion-Paganello, mira a creare una stretta relazione tra le opere in mostra e la dimensione spaziale e spirituale del luogo. I soggetti rappresentati non sono più esclusivamente fabbriche in decostruzione, ma anche luoghi intimi in cui la forza del tempo agisce lasciando intravedere indizi di una potenziale rinascita. Rifacendosi alle sue esperienze formative, maturate nella contro cultura dei primi anni Ottanta, Chiesi si misura con il ritorno delle piante pioniere nei luoghi abbandonati, come espressione di ribellione e di libertà della natura, che tende a sfuggire al controllo e alla coercizione: le erbacce sono come punk che occupano i luoghi abbandonati, trasformandoli in spazi liberi, espressione di ribellione culturale e sociale.

 


Andrea Chiesi (Modena, 1966), vincitore del Premio Cairoe del Premio Gotham Prize di New York, è uno dei pittori italiani più importanti della sua generazione. Analizza da anni il paesaggio contemporaneo, l’impermanenza e la vacuità, attraverso una pittura a olio su tela, profonda come una meditazione. Nei lavori più recenti indaga il ritorno della natura nei luoghi abbandonati dall’uomo, attraverso il disegno: un meticoloso tratteggio di pennarello e velature di inchiostro di china su carta.

Fulvio Chimento (Roma, 1979), curatore indipendente di numerose mostre d’arte contemporanea, referente arti visive di Alchemilla, ideatore del progetto “Ailanto” e della rassegna “Effimera; autore del libro Arte italiana del terzo millennio per la casa editrice Mimesis.

 

Orari durante il festivalfilosofia:
Venerdì 17 ore 10:00 - 13:00; 15:00 - 22:00
Sabato 18 ore 10:00 - 13:00; 15:00 - 22:00
Domenica 19 ore 10:00 - 13:00; 15:00 - 22:00

 

Luogo:
Complesso San Paolo
ex Chiesa | Sala delle Monache
Via Selmi, 63
41121 Modena

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy utilizzando il tasto 'Leggi' di questo banner o il link presente nella parte inferiore di ogni pagina. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Leggi