Il Grande inquisitore e altre parabole
Antica pala d'altare, dipinto di Sveinung Bjørnson - archivio Nasjonalbiblioteket di Oslo
Venerdì 17 settembre 2021

Il Grande inquisitore e altre parabole

Da Fëdor Michajlovic Dostoevskij
Conduce:

Drammaturgia: Fabrizio Sinisi
Regia: Silvia Rigon
Con Andrea Argentieri, Simone Baroni, Marco Cavalcoli
Produzione: Emilia Romagna Teatro Fondazione

Modena

A duecento anni dalla nascita di Fëdor Dostoevskij, ERT Fondazione propone uno spettacolo costruito intorno alla sua parabola più densa ed estrema, "La leggenda del grande inquisitore", alla quale si intrecciano altri apologhi sul tema della libertà, che innervano le opere del grande scrittore russo.
Nella taverna dove avviene il dialogo tra i due fratelli Ivàn e Aleksej confluiscono voci e personaggi, in un montaggio di quadri che evoca "Memorie del sottosuolo", "I demòni", "Delitto e castigo", "Il sogno di un uomo ridicolo". Un processo, un simposio nero che mette al centro il tema della libertà e ne sviscera tutte le declinazioni, fino ai suoi abissi più terribili.
Divisa tra religione e tentazione illuministica, l’idea di libertà di Do-stoevskij non si realizza mai come eroica vittoria, è una condizione disperante che mette l’essere umano davanti alla vertigine di infinite possibilità.
Questo spettacolo è un feroce agone di idee dove il tema della libertà resta il più perturbante e, insieme, il più ineludibile degli enigmi umani.

 


Fabrizio Sinisi (1987) è drammaturgo, poeta e scrittore. Nel 2012 ha debuttato come autore teatrale con La grande passeggiata con la regia di Federico Tiezzi. In poesia ha pubblicato La fame e il Contrasto dell’uomo e della donna, con cui ha ottenuto la menzione del Premio Carducci 2015. Dal 2010 è dramaturg della Compagnia Lombardi-Tiezzi di Firenze e del Teatro Laboratorio della Toscana. Attivo anche nel teatro musicale, lavora con i maggiori teatri nazionali, collaborando con i più importanti registi della scena italiana. Ha vinto la menzione dell’American Playwrights Project e il Premio Testori per la Letteratura.

Silvia Rigon (1987) è regista e drammaturga, diplomata alla Scuola D’Arte Drammatica Paolo Grassi di Milano. Si è formata con Katie Mitchell, Brett Bailey e Robert Icke e ha preso parte al progetto “Santa Estasi” diretto da Antonio Latella. È direttrice creativa del collettivo di artiste Lidelab, che ha partecipato alla Biennale di Venezia 2018, al Festival dei 2Mondi Spoleto 62 con La Mama (NY) e al Piccolo Teatro di Milano. Ha collaborato con Lucinda Childs, Marco Balich e Claudio Longhi. È stata selezionata per l’International Forum del Festival Transamerique e l’International Forum del Theatertreffen del Berliner Festspiele.

Emilia Romagna Teatro Fondazione (ERT) è il teatro stabile pubblico della regione Emilia Romagna, attivo su una rete di cinque città: Modena (sede legale), Bologna, Cesena, Vignola e Castelfranco Emilia. Dal 2015 è entrato nel novero dei Teatri Nazionali italiani. Direttore: Valter Malosti.
Contatti: 059 2136011 | info@emiliaromagnateatro.com | www.emiliaromagnateatro.com

  

Prenotazioni:
- Biglietteria del Teatro Storchi:
martedì, venerdì e sabato dalle ore 10 alle 13 e dalle 16.30 alle 19
mercoledì e giovedì dalle 10 alle 14
Telefono 059/2136021
biglietteria@emiliaromagnateatro.com
- Vivaticket:
https://www.vivaticket.com/it/biglietto/il-grande-inquisitore-e-altre-parabole/162973

 

Luogo:
Teatro Storchi
Largo G. Garibaldi, 15
41124 Modena

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy utilizzando il tasto 'Leggi' di questo banner o il link presente nella parte inferiore di ogni pagina. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Leggi