Ezio Mauro<br>La dannazione: 1921
Sabato 18 settembre 2021

Ezio Mauro
La dannazione: 1921

La sinistra divisa all’alba del fascismo
Conduce:

Scrittura e narrazione: Ezio Mauro
Con: Massimiliano Briarava, voce e adattamento

Carpi

Nello spettacolo “La dannazione: 1921. La sinistra divisa all’alba del fascismo” la scrittura e la narrazione di Ezio Mauro incontreranno la voce di Massimiliano Briarava, in una cronaca politica animata dalle voci di protagonisti epici: da Terracini a Turati, da Serrati a Bordiga, a Gramsci. Ezio Mauro ricostruisce un capitolo fondamentale della nostra storia, che raccoglie in sé ideali altissimi di liberazione e riscatto, ma in cui sembrano tutti condannati dentro il perimetro delle loro divisioni, mentre il Paese sta per essere inghiottito dalla reazione che si fa dittatura.

 


Ezio Mauro ha iniziato la sua carriera di giornalista durante gli anni di piombo alla “Gazzetta del Popolo” di Torino. Ha poi continuato la sua avventura nella carta stampata presso “La Stampa”, che ha anche diretto dal 1992 al 1996, e “Repubblica”, di cui è stato direttore per vent’anni. Prima della guida di queste importanti testate, è stato corrispondente dagli Stati Uniti e da Mosca. Grazie ai suoi articoli e alla sua professionalità ha vinto i prestigiosi riconoscimenti “Premio Ischia Internazionale di Giornalismo” e “Premio Internazionale Alfio Rosso”. Nel 2011 ha scritto insieme a Zagrebelsky il saggio La felicità della democrazia. Un dialogo (Laterza 2011). Con il sociologo Zygmunt Bauman ha pubblicato Babel (Laterza 2015). L’anno del ferro e del fuoco. Cronache di una rivoluzione (Feltrinelli 2017) è la ricostruzione cent’anni dopo degli eventi della Rivoluzione russa, momento storico saliente del Novecento. Tra le sue pubblicazioni più recenti: Aldo Moro. Cronache di un sequestro (La Repubblica 2018); L’uomo bianco (Feltrinelli 2018); Anime prigioniere. Cronache dal Muro di Berlino (Feltrinelli 2019); Liberi dal male. Il virus e l’infezione della democrazia (Feltrinelli 2020); La dannazione. 1921. La sinistra divisa all’alba del fascismo (Feltrinelli 2020).

Massimiliano Briarava è un regista teatrale, performer, assistente alla regia di opera lirica, docente e studioso di arti visive e performative, pedagogista. Si è formato all'Università di Bologna, dove ha conseguito il dottorato di ricerca in Studi Teatrali, e a Los Angeles. Per una panoramica completa, con materiali multimedia ed attestazioni dei progetti realizzati negli ultimi 15 anni, si rimanda al sito: www.massimilianobriaravacossati.blogspot.com.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy utilizzando il tasto 'Leggi' di questo banner o il link presente nella parte inferiore di ogni pagina. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Leggi