Norio Nagayama<br>Calligrafia
Domenica 16 settembre 2007
09:00 - 23:00 mostra repliche

Norio Nagayama
Calligrafia

Conduce:
A cura di: Assessorato alle Politiche Economiche
Modena

Il termine occidentale "calligrafia", ossia "bella scrittura", non esprime tutto l'arco dei significati connessi alla scrittura nell'Estremo Oriente. In lingua cinese veniva usato anticamente solo il termine shu, cui fu abbinato in seguito un altro carattere che diede vita al termine composto shufa, che significa "arte della scrittura". Per la medesima pratica, il Giappone usa il termine shodo, "via della scrittura". Il suffisso do indica qui la pratica di un'arte che richiede un impegno costante e che può assumere le caratteristiche di un percorso e di un affinamento interiore, secondo lo spirito della dottrina taoista. Allo stesso modo sono composti i termini che indicano altri percorsi a un tempo  pratici e spirituali come kendo, judo, kyudo (tiro con l'arco), chado (cerimonia del tè). Il "Maestro non più giudicabile" Norio Nagayama ha eseguito per due grandi muri ciechi di Via del Taglio i caratteri relativi alla sapienza e alla saggezza.

Norio Nagayama
Nato nel 1956 a Ibaraki (Giappone), si è laureato nel 1980 all'università Daito Bunka di Tokyo. E' membro esaminatore della Nihon Kyoiku Shodo Renmei/Japan Educational Calligraphy Federation, di cui è VIII Dan. Nel 2002 è stato insignito del titolo di "Maestro non più giudicabile." E' Presidente dell'Associazione Bokushin.

Pubblicazioni
Norio Nagayama, Shodo, La via della scrittura. Kaisho, Lo stile fondamentale, Roma 1993
Norio Nagayama, Shodo. Lo stile libero. Calligrafia, tradizione e arte contemporanea, Padova 2006
Maggio Luigi (a cura di), Alla ricerca del toro: un antico testo illustrato della tradizione buddista, con dieci calligrafie originali di Norio Nagayama, Genova 2002
Paolo Pagli, La rana di Basho. Un Haiku e cento anni di traduzioni italiane, con due calligrafie di Norio Nagayama, Pisa 2006
Philippe Forest, Per tutta la notte, calligrafia di copertina di Norio Nagayama, Padova 2006

Mostre collettive
1989, Bamboo Art, Salone Congressi Paganini, Hotel Bristol, Genova
1994, Dosho, Space Kitatopia, Tokyo, Japan
1995, Sho. L'arte della calligrafia in Estremo Oriente, Museo d'Arte Contemporanea, Genova
1995, Inchiostro Volante, Rose's , Firenze
1995, Sho e Yukata, Fortezza Spagnola, Porto S. Stefano
1996, Nihonshoten, Tokyo Museum, Japan
1997, Segno Simbolo Scrittura, Galleria "Mazzoleni Sambonet arte", Milano
1997, Asian Contemporary Art, Palazzina S.Desiderio, Genova 
1999, Asiart, Genova
2000, Shodo, La via della scrittura, Accademia di Belle Arti, Bologna
2002, Asiart, Genova
2002, Nihonshodobijutsukanten, Tokyo
2004, Scrivere, Museo d'Arte, Mendrisio, Svizzera

Mostre personali
1989, Galleria dell'Accademia Riviera dei Fiori "G.Balbo", Bordighera
1989, Sala Comunale, Bogliasco
1991, Galleria "La Spirale", Prato 
1993, Galleria "La Casa", Lugano, Svizzera
1995, Teatrino della Villa Borromeo, Arcore
2002, C.e.l.s.o., Genova
2006, Libreria Azalai, Milano
2006, "Higan 2006", Abano Terme


Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy utilizzando il tasto 'Leggi' di questo banner o il link presente nella parte inferiore di ogni pagina. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Leggi