Clara Malavasi <br>Anime per strada
Clara Malavasi, “Ritratto di donna”, Modena, 1999, acquerello, carboncino, gessetto e matita
Venerdì 13 Settembre 2019
09:00 - 23:00
Le gallerie d’arte per il festivalfilosofia
Ritratti
Conduce:

Curatori: Giuliano Della Casa, Teresa, Mariangela, Stefano e Giovanna Righi Riva
Presentazione: venerdì 13 settembre ore 17.00 alla presenza dei curatori

Modena

Il progetto della mostra di Clara Malavasi, consiste in una installazione creata con le opere dell'artista, viste secondo un'ottica inconsueta. Infatti, seguendo le inclinazioni e le caratteristiche di Clara, si è optato per una visione globale dei suoi lavori. Non più solo quadri, uno per uno, protagonisti della scena, con le loro cornici e il loro spazio protettivo e le loro distanze, ma un insieme di colori, vibrazioni, bianchi e neri e grigi, grumi e rarefazioni e luci e ombre. Un insieme che ti avvolge e ti cattura in un rimando di sguardi. Qualcosa che è in ogni singolo ritratto, ma che li accomuna tutti. È questa l’installazione.

Nella sua Modena, spesso avvenivano gli incontri occasionali con le persone che lei ritraeva e che solitamente non avevano niente in comune fra loro: commesse, negozianti, studenti, medici, viaggiatori, operai e anziani; l’umanità più varia.

Dalle sue parole: “Sto viaggiando in treno e all’improvviso la persona che è seduta davanti a me mi comunica un’idea. Lo fa inavvertitamente, magari con una smorfia della bocca o con uno sguardo particolare. E allora io non resisto e le chiedo di posare per me, anche se non la conosco, anche se non l’ho mai vista”.


Clara Malavasi inizia l’attività di pittrice nel 1994, all’età di settantasei anni, in cui matura la sua espressione artistica a contatto di un pubblico vario e che si esprimerà negli anni successivi attraverso mostre personali e collettive in varie città d’Italia. I suoi ritratti hanno ricevuto attenzioni importanti da Emilio Tadini, Tullio Pericoli, Vittorio Sgarbi. Hanno scritto di lei Angela Della Valle, Nadia Raimondi, Mitzi Sotis, Elena Volpato e altri. www.claramalavasi.com 


Giuliano Della Casa (Modena, 1942), pittore, ceramista, curatore di libri preziosi e inusuali, ha studiato tra Modena (Scuola d’Arte A. Venturi) e Bologna (Accademia di Belle Arti). Collabora con numerosi scrittori e poeti per i quali ha illustrato volumi o copertine di volumi in perfetta simbiosi con il poeta.

 

Orari durante il festivalfilosofia:

Venerdì 13 settembre ore 9.00 – 23.00
Sabato 14 settembre ore 9.00 – 23.00
Domenica 15 settembre ore 09.00 – 20.00


Dopo il festival la mostra sarà visitabile nei seguenti giorni:

Fino al 22 settembre
Dal martedì al sabato, ore 16.30 – 19.00.
Festivi su appuntamento.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy utilizzando il tasto 'Leggi' di questo banner o il link presente nella parte inferiore di ogni pagina. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Leggi