Eva Illouz

Eva Illouz è professoressa di Scienze sociali presso la Hebrew University di Gerusalemme, dal 2015 è direttrice didattica presso l’École des Hautes Études en Sciences Sociales di Parigi. Dal 2012 al 2015 è stata la prima presidente donna dell’Accademia di Belle Arti e Design di Bezalel. Si è occupata delle contraddizioni culturali del capitalismo, analizzando le forme della cultura popolare televisiva e le trasformazioni della vita emotiva ed amorosa, anche in relazione alle nuove tecnologie, che hanno coinvolto il significato di libertà, scelta e individualismo. Collabora con “Ha’aretz”, “Le Monde”e “Die Zeit”. Sono disponibili in italiano: Intimità fredde. Le emozioni nella società dei consumi (Milano 2007); Perché l’amore fa soffrire (Bologna 2013); Il nuovo ordine amoroso. Donne, uomini e «Cinquanta sfumature di grigio» (Milano 2015); La fine dell’amore. Sociologia delle relazioni negative (Torino 2020). È inoltre autrice di: Oprah Winfrey and the Glamour of Misery. An Essay in Popular Culture (New York 2003, Best Book Award, American Sociological Association, 2005 Culture Section); Saving the Modern Soul. Therapy, Emotions and the Culture of Self-Help (Berkeley, Los Angeles, Londra 2008); Happycratie. Comment l’industrie du bonheur a pris le contrôle de nos vies (con E. Cabanas, Parigi 2018).

 

Ultimo aggiornamento profilo: 2021

2009 | 2013 | 2021

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy utilizzando il tasto 'Leggi' di questo banner o il link presente nella parte inferiore di ogni pagina. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Leggi