Federico Rampini

Federico Rampini è uno degli editorialisti di punta de “la Repubblica”, per la quale è stato inviato da Parigi, Bruxelles, San Francisco, Pechino e New York. Ha insegnato alle Università di Berkeley, Shanghai e all’Università Bocconi di Milano. Nel 2005 ha vinto il Premio Luigi Barzini per il giornalismo, nel 2006 il Premio Saint Vincent. Acuto osservatore delle tendenze dell’economia globale, ha studiato in particolare l’irrompere delle economie asiatiche nello scenario mondiale, nonché le conseguenze della crisi economica, tanto sul credito, quanto sulla vita quotidiana. Tra i suoi libri recenti: Banchieri. Storia del nuovo banditismo globale (Milano 2013); La trappola dell’austerity. Perché l’ideologia del rigore blocca la ripresa (Roma-Bari 2014); Rete padrona (Milano 2014); All you need is love. L’economia spiegata con le canzoni del Beatles (Milano 2014); Banche. Possiamo ancora fidarci? (Milano 2016); Il tradimento. Globalizzazione e immigrazione, le menzogne delle élite (Milano 2017); Quando inizia la nostra storia(Milano 2018);La seconda guerra fredda. Lo scontro per il nuovo dominio globale (Milano 2019); La notte della sinistra. Da dove ripartire (Milano 2019); L’oceano di mezzo. Un viaggio lungo 24.539 miglia (Roma-Bari 2019); Oriente e Occidente. Massa e individuo (Torino 2020); I cantieri della storia. Ripartire, ricostruire, rinascere (Milano 2020).

Ultimo aggiornamento profilo: 2021

2015 | 2016 | 2021

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy utilizzando il tasto 'Leggi' di questo banner o il link presente nella parte inferiore di ogni pagina. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Leggi