Alessio Mamo, Marta Bellingreri<br>L’Ospedale di tutte le guerre – The Hospital of all the Wars
Alessio Mamo, “Amal”, 2017
Sunday 15 September 2019
09:00 - 21:00
Back to life
Moderator:

Produzione: Medici Senza Frontiere
Presentazione: sabato 14 settembre ore 18.00 alla presenza degli autori e di Claudia Lodesani presidente di Medici Senza Frontiere Italia 

Modena

Quasi sempre invisibili, le vittime della guerra reclamano il riconoscimento del loro diritto di umanità.

Il programma di Chirurgia Ricostruttiva di Medici Senza Frontiere ad Amman, in Giordania è stato avviato nel 2006 in risposta all’elevato numero di vittime della guerra in Iraq e negli anni ha accolto feriti siriani, yemeniti e palestinesi.

Il trattamento completo fornito ai pazienti è una combinazione di chirurgia ricostruttiva, fisioterapia e assistenza psicosociale.

L’équipe chirurgica - composta da quattro chirurghi ortopedici, un chirurgo specializzato in maxillofacciale e un chirurgo plastico, di nazionalità irachena e giordana - ha eseguito più di 10.000 interventi a beneficio di circa 5.000 pazienti durante questi dieci anni.

 “L’ospedale di tutte le guerre –The Hospital of all the Wars, Back to life” è una mostra fotografica che, attraverso undici storie racconta l’inizio di un nuovo capitolo per altrettante vittime dei conflitti che stanno segnando oggi il Medio Oriente. Dallo Yemen alla Siria, dall’Iraq alla Palestina, centinaia di migliaia di persone hanno perso la vita e molti si sono salvati; o quasi. La mostra è stata predisposta con didascalie sia in italiano sia in inglese.


Alessio Mamo è un fotografo freelance siciliano e vive a Catania (Italia). Dopo essersi laureato in chimica, Alessio ha preferito viaggiare piuttosto che lavorare in un laboratorio. Nel 2007, si è diplomato in fotografia presso lo IED di Roma. Nel 2008, inizia la sua carriera da foto-giornalista avendo un interesse spiccato per questioni sociali, economiche e politiche. Alessio “riempie” di significato queste tematiche interessandosi di rifugiati e migrazione partendo dalla sua terra d’origine ed estendendo la sua curiosità, più recentemente, al Medio Oriente. Nel 2018, ha vinto il secondo premio del World Press Photo, per la categoria “People”- Immagine singola, per il ritratto di Manal all’ospedale di Chirurgia Ricostruttiva di MSF ad Amman, in Giordania. Le sue fotografie sono state pubblicate sulle principali testate giornalistiche internazionali come, ad esempio, TIME, Newsweek, Le Monde, Stern, DerSpiegel, The Sunday Times, National Geographic, Geo, L'Espresso, The Guardian, ed altri. www.alessiomamo.com

 

Marta Bellingreri è giornalista freelance e ricercatrice. Vive tra Palermo (Italia) e Amman (Giordania). È specializzata in Storia contemporanea del Mondo Arabo e Lingua araba (2012), ha conseguito un dottorato di ricerca internazionale in Studi di Genere in Medio Oriente (2016). Ha vissuto e viaggiato in tutto il Medio Oriente, scrivendo per media internazionali (Al-Monitor, The New Arab, Al-Jazeera, Open Migration, L’Espresso, Paris Match, Liberation e molti altri…) su politica araba, le migrazioni nel Mediterraneo ed i rifugiati in Medio Oriente e, inoltre, sulle questioni di genere e culturali nel Mondo Arabo. È autrice di due libri: “Lampedusa”, 2013 e, “Il sole splende tutto l’anno a Zarzis”, 2014. Bellingreri è stata anche coinvolta come ricercatrice ed assistente alla regia nella produzione di film: “On the Bride’s Side” (2014), “Shores” (2015), “Isola” (2016), “Sex Slavery. In the name of God”(work in progress).

 

Medici Senza Frontiere (MSF) è un'organizzazione medico umanitaria internazionale indipendente fondata nel 1971. Oggi MSF fornisce soccorso medico in più di 70 Paesi a popolazioni la cuisopravvivenza è minacciata da conflitti armati, violenze, epidemie, disastri naturali o esclusione dall’assistenza sanitaria. Nel 1999 ha ricevuto il premio Nobel per la Pace.
www.medicisenzafrontiere.it

 

Orari durante il festivalfilosofia:

Venerdì 13 settembre ore 9.00 – 23.00
Sabato 14 settembre ore 9.00 – 23.00
Domenica 15 settembre ore 9.00 – 21.00

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy utilizzando il tasto 'Leggi' di questo banner o il link presente nella parte inferiore di ogni pagina. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.