Il corpo della parola
Giulia Napoleone, Nahal Argeman, poesie di Fabio Pusterla da Argéman, 2020 (manoscritto con 6 disegni a inchiostro di china nera su carta Duchêne)

Il corpo della parola

I libri di Giulia Napoleone

Curatore: Paolo Tinti
A cura di: Biblioteca civica d’arte e architettura Luigi Poletti, FICLIT - Università di Bologna.
In collaborazione con: Bunker

Presentazione: venerdì 15 settembre ore 18.00 alla presenza dell’artista

Conduce:
Domenica 17 settembre 2023
09:00 - 21:00 visualizza repliche
Modena Palazzo dei Musei - Biblioteca civica d’arte e architettura Luigi Poletti

Dai papiri alle più raffinate forme di stampa, la storia del libro è quella dell’evoluzione della parola scritta: unita all’immagine e trasferita su un supporto stabile, si trasforma in un corpo di carte. 

Questa mostra ripercorrerà la storia del libro dall’origine all’età moderna. Partendo dai libri manoscritti, che Giulia Napoleone realizza dal 1963 con disegni a matita, a inchiostro nero e colorato o altre tecniche illustrative e testi in poesia o prosa, si passerà ai libri tipografici, riservando particolare attenzione ai materiali – carte, inchiostri, caratteri mobili – che li rendono copie uniche con disegni e tavole incise. Una sezione sarà riservata alle legature che rivestono i libri, con interventi volti a impreziosirli progettati e realizzati da maestri nell’arte di riunire fogli e fascicoli in volumi: in questo modo, affidati alle mani esperte di artisti come l'editore e tipografo svizzero Joseph Weiss, da semplici cartoni ripiegati che abbracciano carte sciolte si trasformano in studiati involucri. Una riflessione sul corpo della parola che dà voce alle molteplici relazioni con editori e stampatori d'arte, fedeli e intelligenti compagni di strada di artisti e autori.

 

Alla mostra è collegato il laboratorio Scrivere e stampare la parola. Vai all’evento

 


Giulia Napoleone (Pescara 1936) ha esordito nel 1963 con una personale a Firenze. Nel 2018 il suo lungo percorso artistico, che assomma disegni, incisioni, libri d’artista, dipinti, sculture, è stato presentato alla Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea di Roma. Particolarmente significative sono le incisioni, con una predilezione per la maniera nera. Numerose collaborazioni di rilievo sono sorte dai suoi intensi scambi con poeti, artisti, editori e stampatori. Nuclei cospicui della sua produzione grafica sono conservati presso l'Istituto Nazionale per la Grafica, il Gabinetto Disegni e Stampe degli Uffizi e musei stranieri. Dal 2007 è Accademica Nazionale di San Luca.

Paolo Tinti, storico del libro e delle biblioteche, insegna all’Università di Bologna. I suoi interessi scientifici gravitano attorno alla catalogazione del libro antico, all’editoria dell’Umanesimo e di Aldo Manuzio, al rapporto fra libri e gesuiti nell’Età Moderna, oltre che all’attività di Francesco Griffo, inventore del carattere corsivo all’inizio del XVI secolo.

Biblioteca civica d’arte e architettura Luigi Poletti
Contatti: 059 2033372 | biblioteca.poletti@comune.modena.it | Sito | Facebook | Instagram

  

Orari durante il festivalfilosofia:
Venerdì 15 settembre ore 9.00 – 23.00
Sabato 16 settembre ore 9.00 – 23.00
Domenica 17 settembre ore 9.00 – 21.00 

 

Dopo il festival la mostra sarà visitabile fino al 4 febbraio 2024
Lunedì 14.30 – 19.00
Dal martedì al venerdì 8.30 – 13.00 / 14.30 – 19.00
Sabato 8.30 – 13.00 

 

Luogo:
Palazzo dei Musei
Biblioteca civica d’arte e architettura Luigi Poletti
Largo Porta Sant’Agostino, 337
Modena

GALLERIE n. 5018 - Giulia Napoleone, <i>Nero</i>, con testi di Lucrezio tratti dal <i>De rerum natura</i>, Edizioni Josef Weiss, Mendrisio 2014 (20 esemplari con 3 disegni originali a inchiostro di china su carta Richard de Bas)
Giulia Napoleone, Nero, con testi di Lucrezio tratti dal De rerum natura, Edizioni Josef Weiss, Mendrisio 2014 (20 esemplari con 3 disegni originali a inchiostro di china su carta Richard de Bas)
GALLERIE n. 5018 - Giulia Napoleone, <i>Les rehauts du songe</i>, poesie di Yves Peyré, edizioni Al Manar, Parigi 2017 (21 esemplari con 3 disegni originali a inchiostro di china)
Giulia Napoleone, Les rehauts du songe, poesie di Yves Peyré, edizioni Al Manar, Parigi 2017 (21 esemplari con 3 disegni originali a inchiostro di china)
GALLERIE n. 5018 - Giulia Napoleone, <i>Graphiae</i>, poesia di Roberto Deidier, edizioni Il Bulino, Roma 2022 (18 esemplari con un disegno originale a pastelli su carta Hähne-Mühle)
Giulia Napoleone, Graphiae, poesia di Roberto Deidier, edizioni Il Bulino, Roma 2022 (18 esemplari con un disegno originale a pastelli su carta Hähne-Mühle)
GALLERIE n. 5018 - Giulia Napoleone, <i>Sopravvivenza del bianco</i>, poesie di Biancamaria Frabotta, edizioni Vanni Sheiwiller, Milano 1997 (33 esemplari con 6 incisioni alla maniera nera su carta Hähne-Mühle)
Giulia Napoleone, Sopravvivenza del bianco, poesie di Biancamaria Frabotta, edizioni Vanni Sheiwiller, Milano 1997 (33 esemplari con 6 incisioni alla maniera nera su carta Hähne-Mühle)
GALLERIE n. 5018 - Giulia Napoleone, <i>Nell\'aria del mattino</i>, poesie di Elio Pecora, edizioni Il Bulino, Roma 2020 (35 esemplari con 6 disegni originali a pastelli)
Giulia Napoleone, Nell'aria del mattino, poesie di Elio Pecora, edizioni Il Bulino, Roma 2020 (35 esemplari con 6 disegni originali a pastelli)