Fabrizio Ceccardi<br>A scena aperta
Prospettiva

Fabrizio Ceccardi
A scena aperta

Passato, presente e futuro del Teatro Carani

Curatori: Roberto Valentini e Federica Benedetti
A cura di: Fondazione Teatro Carani ETS
In collaborazione con: Comune di Sassuolo, Pro Loco Sassuolo

Presentazione: venerdì 15 settembre ore 18.30 alla presenza dell’artista e dei curatori

Conduce:
Venerdì 15 settembre 2023
09:00 - 23:00 visualizza repliche

Un passato prestigioso, il presente del cantiere, un futuro che raccoglierà la comunità attorno al suo centro culturale più autentico. Sin dalla sua fondazione, il teatro Carani è stato il cuore pulsante della vita culturale sassolese. Fu costruito in soli dieci mesi e aprì i battenti il giorno di Natale del 1930. Nel 1966 il Comune di Sassuolo ha fatto il proprio ingresso formale nella programmazione delle attività teatrali, attraverso l’istituzione di una Commissione teatrale comunale; negli anni Settanta il teatro ospita produzioni internazionali e vede esibirsi protagonisti di primo livello, da Luciano Pavarotti a Giorgio Gaber, da Giorgio Strehler a Raina Kabaivansa, ma anche Milva e il Piccolo coro dell’Antoniano diretto da Mariele Ventre.

Nel 2020 è stata creata la Fondazione teatro Carani, che senza fini di lucro si pone la missione di acquisire la proprietà del teatro per donarlo alla città di Sassuolo, dopo averlo opportunamente ristrutturato. Il teatro Carani tornerà così a essere il cuore pulsante della vita culturale sassolese: i suoi nuovi spazi polifunzionali sono infatti stati progettati per accogliere al meglio non solo teatro ma anche musica classica e contemporanea, conferenze, cinema ed eventi.

Questa mostra racconterà il passato del Carani attraverso immagini di raffinato rigore formale, l’attuale stato dei lavori con foto di forte impatto visivo e il futuro di una Comunità all'interno del proprio teatro. Le fotografie di Fabrizio Ceccardi testimoniano la complessità di un percorso in divenire, che dalle vestigia di un passato di gloria costruisce l’architettura del futuro senza mai cedere alla nostalgia, mostrando anzi lo sforzo di un progetto che procede con tenacia per restituire musica, parole, sapere e bellezza a un’intera città.

 


Fabrizio Ceccardi inizia il suo percorso creativo a metà anni Settanta, periodo in cui frequenta importanti artisti concettuali e fotografi. Partecipa alla stagione artistica delle performance, documentando diverse di queste azioni. In quegli anni iniziano i suoi primi progetti, che lo porteranno a usare la Polaroid di grande formato e a sviluppare un percorso creativo con la tecnica del Polaroid Transfer. Successivamente si dedica all'esplorazione di geografie reali e immaginarie, concretizzate in importanti mostre in Italia, Francia, Svizzera, oltre che in un numero considerevole di pubblicazioni, tra le quali: Landscape (2017), Inequality (2106), Il Bosco dei Nomi Propri (2014), Ordinary Chaos (2013), Out Of Eden (2012), Reale assenza e On the other End (2007).
www.fabrizioceccardi.com

Roberto Valentini è uno scrittore e imprenditore della comunicazione. Membro del comitato scientifico del Teatro Carani, ha pubblicato romanzi, racconti e testi di critica d'arte. 

Federica Benedetti è membro del comitato scientifico del Teatro Carani. Dopo gli studi classici ha lavoratp nell’azienda di famiglia proseguendo la sua formazione tra Siena, Buenos Aires, Milano, Modena (FMAV).

Fondazione Teatro Carani ETS è nata il 27 gennaio 2020 con la missione, senza fini di lucro, di acquisire la proprietà del teatro Carani per donarlo alla città di Sassuolo. A tal scopo, la Fondazione ha facoltà di mantenere la gestione dell’attività artistica del teatro Carani per nove anni dalla data di inaugurazione. Obiettivo ultimo della Fondazione è lo sviluppo della cultura, dell’arte, dello spettacolo e del cinema a Sassuolo, con il più ampio coinvolgimento possibile della comunità locale.
Sede Legale: Viale XX Settembre 39/d, 41049, Sassuolo (Mo)
www.teatrocarani.it

 

Orari durante il festivalfilosofia:
Venerdì 15 settembre ore 9.00 – 23.00
Sabato 16 settembre ore 9.00 – 23.00
Domenica 17 settembre ore 9.00 – 21.00

 

Dopo il festival la mostra sarà visitabile fino al 31 dicembre 2023
Sabato e domenica dalle ore 9.00 – 12.00; 15.00 -19.00

 

Luogo:
Paggeria Arte
Piazzale Della Rosa
Sassuolo

GALLERIE n. 5055 - <i>Ritratti</i>
Ritratti
GALLERIE n. 5055 - <i>Prospettiva</i>
Prospettiva