Edoardo Aruta<br>Il paesaggio urbano ci assomiglia
25 Settembre 2015, Roma. 21x29,7cm, matita su carta, 2015. Courtesy l’artista.

Edoardo Aruta
Il paesaggio urbano ci assomiglia

In dialogo con Franco Vaccari

Curatrice: Chiara Spaggiari
In collaborazione con: URBANER - Culture Urbane Emilia-Romagna, progetto dell’Assessorato alla Cultura del comune di Modena

Presentazione: venerdì 15 settembre ore 17.00  alla presenza dell’artista e della curatrice

Conduce:
Venerdì 15 settembre 2023
10:00 - 21:00 visualizza repliche

Sui muri di città di tutto il mondo campeggiano dei graffiti: un’espressione materiale e linguistica, pubblica e politica, all’interno dell’ambiente cittadino.

I disegni di Edoardo Aruta restituiscono una traccia documentativa, nella forma personale di un diario visivo, delle scritte anonime lasciate sul territorio inteso come spazio urbano, collettivo e condiviso. I graffiti riportati dai disegni dell’artista provengono dai muri delle città da lui visitate in vari continenti.

Dialogherà con Paesaggi sociali di Edoardo Aruta l’opera di videoarte di Franco Vaccari Nei sotterranei (1966/1967), che propone una documentazione delle tracce sul territorio pubblico, come poesia anonima dei muri e della strada.

Grazie alla collaborazione con URBANER - Culture Urbane Emilia-Romagna, questa mostra – nata all’interno del corso per curatori ICON presso FMAV (Fondazione Modena Arti Visive. Scuola di Alta Formazione) – intende ancorare sul territorio cittadino di Modena il discorso universale e ininterrotto che i graffiti ci rivolgono dai muri più lontani.

 

Completa la mostra una conversazione con Claudio Musso, Pietro Rivasi, Emanuele Rinaldo Meschini sabato 16 settembre presso il cortile dell’Ex Ospedale Estense. Vai all'evento

 


Edoardo Aruta (Roma, 1981) vive e lavora tra Roma e Venezia. Ha studiato presso l’Accademia di Belle Arti di Roma e l’Università IUAV di Venezia. Dal 2003 sviluppa una pratica artistica attraverso la sperimentazione di linguaggi eterogenei, che lo porta a esporre in vari ambiti a livello nazionale ed internazionale. Nel 2013 fonda a Venezia, insieme a Marco Di Giuseppe e Rosario Sorbello, il collettivo artistico Gli Impresari. Dal 2020 è ideatore e co-curatore, insieme a Paolo Rosso, di Cinema Galleggiante / Acque Sconosciute, mentre dal 2021 è parte del gruppo informale e co-curatore dell’artist run space Bardadino a Venezia.
www.edoardoaruta.com | www.gliimpresari.com | www.cinemagalleggiante.it | Instagram Edoardo Aruta | Instragram Gli Impresari | Instagram Bardadino

Chiara Spaggiari (Sassuolo, 1995) dal 2021 fa parte del collettivo curatoriale Marktstudio (Bologna). Nel 2022 partecipa al corso per curatori ICON (FMAV-Scuola di Alta Formazione, Modena). È dottoranda in Scienze della comunicazione e cultura digitale all’Università di Urbino Carlo Bo.

In collaborazione con: URBANER - Culture Urbane Emilia-Romagna, progetto dell’Assessorato alla Cultura del comune di Modena
Instagram

 

Orari durante il festivalfilosofia:
Venerdì 15 settembre ore 10.00 – 21.00
Sabato 16 settembre ore 10.00 – 21.00
Domenica 17 settembre ore 10.00 – 19.00

 

Luogo:
AGO Modena Fabbriche Culturali - Tunnel
Largo Porta Sant’Agostino, 228
Modena

GALLERIE n. 5119 - <i>23 Febbraio 2020, Santiago de Chile</i>. 70x100cm, matita su carta, 2020. Courtesy l’artista.
23 Febbraio 2020, Santiago de Chile. 70x100cm, matita su carta, 2020. Courtesy l’artista.