Ascanio Celestini<br>Radio Clandestina
Ascanio Celestini Radio Clandestina

Ascanio Celestini
Radio Clandestina

Roma, le Fosse Ardeatine, la Memoria
Conduce:
Venerdì 15 settembre 2023

L’eccidio delle Fosse Ardeatine è conosciuto da tutti, eppure la storia di questo eccidio è conosciuta sempre al contrario. Ascanio Celestini, a partire dal testo di Alessandro Portelli “L’ordine è già eseguito” porta in scena un’indagine di storia orale ricostruendo la viva esperienza della lotta partigiana e dell’occupazione nazista a Roma. Uno spettacolo ispirato da duecento interviste a singoli testimoni dell’epoca, che prova quanto la storia di quei tre giorni sia qualcosa di vivo e ancora riconoscibile nella memoria di un’intera città. È la storia degli uomini sepolti da tonnellate di terra in una cava sull’Ardeatina e delle donne che li vanno a cercare, delle mogli che lavorano negli anni ’50 e dei figli e dei nipoti che quella storia ancora la raccontano. Una cronaca che si propaga di bocca in bocca come un’onda radio, sfuggendo alla cancellazione e fissandosi indelebilmente nella memoria pubblica.

 


Ascanio Celestini è attore, regista e autore teatrale italiano. È tra i rappresentanti più importanti del nuovo teatro di narrazione. Un approfondito lavoro di ricerca precede i suoi spettacoli che prendono la forma di storie narrate in cui l’attore e autore assume il ruolo di filtro con il suo racconto tra gli spettatori e i protagonisti della messa in scena. Tra i suoi spettacoli si ricordano: Cicoria. In fondo al mondo, Pasolini (1998); la trilogia Baccalà, il racconto dell'acqua, Vita, morte e miracoli e Milleuno, la fine del mondo (1998-2000); Radio clandestina (2000); Fabbrica (2002); Scemo di guerra. Roma, 4 giugno 1944 (2004); La pecora nera. Elogio funebre del manicomio elettrico (2005); Live. Appunti per un film sulla lotta di classe (2006); Il razzismo è una brutta storia (2009); Pro patria (2012); Discorsi alla nazione (2013). Nel 2007 ha girato il documentario Parole sante, incentrato sul tema del lavoro precario, e contemporaneamente è uscito con lo stesso titolo il suo primo album di canzoni; è del 2010 il suo primo lungometraggio, La pecora nera, tratto dall'omonimo spettacolo teatrale, racconto sull'esperienza dei manicomi e sull'alienazione dell'odierna società dei consumi, cui ha fatto seguito nel 2015 la pellicola cinematografica Viva la sposa. Tra le sue pubblicazioni più recenti si segnalano Io cammino in fila indiana (2011), Pro patria (2012), Un anarchico in corsia d'emergenza (con M.L. Gargiulo, 2015), Barzellette (2019) e I parassiti. Tre vite ai tempi del contagio (2021).
https://www.ascaniocelestini.it/ | Facebook | Instagram

 

Orario:
Venerdì 15 settembre ore 22.00

 

Luogo:
Piazza Martiri
Carpi

GALLERIE n. 5173 - Ascanio Celestini <i>Radio Clandestina</i>. Manifesto.
Ascanio Celestini Radio Clandestina. Manifesto.
GALLERIE n. 5173 - Ascanio Celestini <i>Radio Clandestina</i>.
Ascanio Celestini Radio Clandestina.
GALLERIE n. 5173 - Ascanio Celestini <i>Radio Clandestina</i>.
Ascanio Celestini Radio Clandestina.